Waitomo Caves: le stelle nelle caverne

Le Waitomo Caves, denominate anche Glowworm Caves, si trovano in Nuova Zelanda e sono un immenso complesso di grotte calcaree scavate dall’erosione dell’Oceano Pacifico circa 30 milioni di anni fa. E’ un mondo sotterraneo spettacolare e raro composto da oltre 400 grotte e si trova sotto un’enorme area ricchissima di vegetazione nel distretto di Waitomo.

Le pareti sono costituite da calcare e fossili e sono caratterizzate da stalattiti, stalagmiti, colonne , formazioni rupestri e laghi sotterranei. Le pareti ed il soffitto sono abitate da insetti bio-luminescenti simili alle lucciole che emettono un bagliore che varia dal verde al blu e creano un meraviglioso e straordinario panorama stellato nel più competo buio delle caverne.

Queste lucciole quando sono allo stadio larvale emettono luce per poter catturare le loro prede. La diversa intensità della luce che producono è data dal grado di nutrimenti e crea un’atmosfera unica in un ambiente surreale fatto di puntini luminosi e bagliori fluorescenti accendendosi come stelle. Queste lucciole sono presenti solo in Nuova Zelanda.

Le caverne si strutturano su tre livelli: il livello superiore comprende l’ingresso e la zona della Catacombe, piccole insenature modulate nella roccia; poi si prosegue verso il secondo livello, dove si trova la Camera dei Banchetti, dove si fermarono a mangiare i primi visitatori di quei luoghi.

Al terzo livello si accede alla Cattedrale, che è la caverna più grande di tutto il complesso, così chiamata per la presenza di un’enorme struttura calcarea che ricorda la forma di un organo. Alla fine del tour, si arriva in barca alla zona con la maggiore concentrazione di moscerini luminosi. Le Glowworm Caves, famose in tutto il mondo per la loro acustica perfetta, e spesso sono teatro di esibizioni liriche e concerti.

Le grotte vennero esplorate per la prima volta nel 1887 da un capo maori Tane Tinorau e da un geometra inglese Fred Mace. I maori erano a conoscenza dell’esistenza delle caverne ma non avevano mai raggiunto le grotte sotterranee sono accessibili solo a bordo di un’imbarcazione che galleggiando sul torrente prosegue lungo tutto il percorso.

Con le varie esplorazioni che furono fatte fu scoperto l’accesso superiore alle caverne che è l’attuale ingresso e d quel momento in poi il capo maori ha consentito la visita ai turisti dietro il pagamento di un ticket. Dal 1906 L’amministrazione delle Waitomo Caves è in mano al Governo della Nuova Zelanda. Queste attrazioni, note in tutto il mondo, una tappa obbligata per i visitatori locali e stranieri, si possono visitare in barca, seguendo il corso di un fiume sotterraneo, si possono scalare in cordata o scoprire facendo rafting.

 Video Waitomo Caves: le stelle nelle caverne

Potrebbero interessarti anche...

2 Risposte

  1. Lorena78 ha detto:

    Deve essere uno spettacolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *