Il Museo dei cellulari

Lo smartphone oggi è l’oggetto che più usiamo ma non sono passati molti anni da quando sono apparsi e hanno iniziato a diffondersi i primi cellulari, che hanno avuto un’evoluzione incredibile e rapida, si è passati dallo storico telefonino di una volta ai moderni smartphone. Lo smartphone attualmente è un dispositivo quasi essenziale e sarebbe quasi impossibile tornare ad utilizzare uno dei primi cellulari.

Ma c’è chi dei vecchi modelli ne è appassionato ed il caso del ventiseienne polacco Stefan Polgari possiede una numerosa collezione di cellulari e per la precisione ben 3.500. Alcuni modelli sono doppi quindi in totale la collazione è composta da 1.231 modelli differenti.

Affascinato da sempre dalla tecnologia e in particolare di come si sia evoluta nel campo dei cellulari Stefan ha deciso di dare la possibilità agli altri di poter vedere la sua collezione creando un vero e proprio museo, un museo sulla storia dei cellulari. Ha ristrutturato la cantina della sua abitazione di Dobsina ed ha realizzato il suo museo personale che si può visitare tramite appuntamento. Tra i modelli ci sono i primi Alcatel o il Nokia 5110, uno dei primi con cover intercambiabili, o il classico Nokia 3310.

Stefan ha iniziato a quindici anni a raccogliere vecchi cellulari ma la sua collezione aumentò a dismisura quando acquistò per poche centinaia di euro una collezione di oltre 1.000 cellulari. Da quel momento in poi il numero di telefonini aumenta continuamente fino ad aver conquistato ufficialmente il record per la collezione di cellulari più grande della Slovacchia e forse anche tra quelle più grandi d’Europa.

La collezione di Stefan però include solo cellulari vintage.

Potrebbero interessarti anche...

2 Risposte

  1. Chiara Limpida ha detto:

    molto meglio questi che quelli di oggi 😉

  2. Steins Gate ha detto:

    alcuni ne ho anche io

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *