Giant’s Causeway – il Selciato del gigante

0

Le Giant’s Causeway o Selciato del gigante si trova in Irlanda, sulla costa nord est a circa 3 km a dalla cittadina di Bushmills, nella contea di Antrim, ed è un luogo magico ed originale, un affioramento roccioso naturale con più di 40.000 antichissime colonne di basalto esagonali che affiorano dal mare in particolari composizioni sulla costa.

Le Giant’s Causeway è molto suggestiva dal punto di vista naturalistico ed è stata dichiarata nel 1986 Patrimonio dell’Unesco ed è una riserva naturale nazionale dal 1987.

Le fessure nelle rocce ospitano molte piante rare come l’asplenio, il trifoglio zampa di lepre, la scilla verna, la festuca marina ed il celoglosso verde.

Più di una leggenda narra la storia della della formazione di queste roccie.

Leggende sulle Giant’s Causeway

Una delle leggende narra che il guerriero gigante dell’Ulster Fionn Mc Cumhaill si era innamorato di una gigantessa scozzese dell’isola di Staffa e per poterla raggiundere aveva costruito una strada di pietra per poterla corteggiare ogni giorno. Un’altra leggenda, quella più famosa, racconta che il gigante Finn McCool, costruì il selciato per camminare fino alla Scozia per combattere un altro gigante, Angus.

Esiste anche un’altra versione che dice che Fin cadde in un sonno profondo prima di andare in Scozia, Angus venne per cercarlo, ma la moglie Oonagh coprì il marito Finn con della stoffa e cercò di convincere Angus che quello fosse il loro bambino. In un’altra variante ancora, avendo visto l’enorme stazza del nemico, è lo stesso Finn a dire alla moglie di preparare l’equivoco. In tutte e due le versioni quando Angus vide la mole del “bambino”, pensò che il padre dovesse essere gigantesco, e così scappò a casa molto spaventato distruggendo il selciato per evitare di essere inseguito.

Un’altra versione della leggenda riporta che Finn costruì la Causeway per permettere al suo rivale di raggiungere l’Irlanda dalla Scozia. Angus viene sconfitto da Finn e la Causeway poi scomparve nell’Oceano.

Sulla costa scozzese, l’isola di Staffa ha le stesse formazioni basaltiche, soprattutto nella grotta chiamata Fingal’s Cave. Ma in realtà le Giant’s Causeway sono semplicemente il risultato di un’esplosione sotterranea che risale a 60 milioni di anni fa che si estese dalla Causeway fino a Staffa appunto e all’isola di Mull, causò l’inserimento del basalto fuso e fluido attraverso dei letti di gesso, formando un vasto plateau lavico. La lava che in superficie si raffreddò solidifcandosi in forme così regolari ed esagonali, che raggiungono i 12 metri d’altezza ma alcune sono alte anche 28 metri.

In alcune zone dell’area che sono esposte ad eventi meteorologici da milioni di anni, si possono vedere vari oggetti e figure, tra la più famose ci sono “l’Organo” e lo “Stivale del Gigante”, ma anche gli “Occhi del gigante”, i “Gradini di Shepherd”; l'”Alveare”, uno dei punti più caratteristici proprio a ridosso dell’oceano; l'”Arpa del Gigante”; i “Chimney Stacks”, il “Cancello del Gigante” all’entrata dalla strada e la “Gobba del Cammello”.


Choose your Reaction!
Lascia un commento

La tua email non verrà resa pubblica.

Membri attivi di recente
Foto del profilo di Andrea
Foto del profilo di Elisabetta
Foto del profilo di Luna
Foto del profilo di Stefano
Foto del profilo di Annalisa
Foto del profilo di Michela
Foto del profilo di Stregatto
Foto del profilo di favola
Foto del profilo di Crumina
Foto del profilo di batman
Foto del profilo di Theshadow88
Foto del profilo di Maiuri.net
Foto del profilo di Maiuri
Foto del profilo di Jennifer79
Foto del profilo di autore